I Valori del Rugby

Il rugby è il dominio dell’uomo sulle cose che vanno storte. Riuscire a controllare una palla ovale richiede le stesse difficoltà che si incontrano nella vita di tutti i giorni e questo sport insegna, tramite i suoi valori, ad afferrare la palla rimanendo sempre calmi,lucidi, riuscendo con tenacia, dedizione e umiltà a portarla oltre quella linea di meta tanto desiderata.

Una squadra, e ancora di più, una società di rugby ha come primo obiettivo quello di crescere grandi uomini e non grandi campioni, e questa crescita non si sviluppa solo nel campo da gioco ma anche fuori, perché una volta che si è rugbisti lo si resterà sempre, sia dentro che fuori dal campo.

Nobiltà, lealtà, senso di responsabilità, rispetto dell’avversario, spirito di sacrificio, altruismo, amicizia, impegno, gioco di squadra, coraggio: questi valori sono il DNA del rugby e del rugbista ma coinvolgono anche tecnici, dirigenti e tifosi.
Questo sport risponde alla crisi di valori che c’è nella nostra società. Un esempio chiaro è la partita che, come una battaglia è fatta di colpi duri e decisi, ha un vinto e un vincitore, ma ogni guerriero/giocatore non uscirebbe mai dal campo senza aver dato il meglio di sé, e alla fine di questa battaglia/partita c’è un momento che nessun altro sport può far vivere, il famoso terzo tempo. È momento unico di integrazione, dove il rispetto dell’avversario emerge accompagnato da abbondati piatti di pasta.

A leggere il sito della RFU(Rugby Football Union, organo amministrativo del rugby in Inghilterra.) si può trovare un elenco di valori dove appaiono virtù come : Spirito sportivo (Sportsmanship): Amicizia, Il rugby ha una consolidata tradizione di cameratismo che unisce compagni di squadra come avversari, ed in questo senso è lo sport dell’amicizia. Fair play sia sul campo che fuori, a rugby si gioca per ottenere la vittoria sul campo ma non a tutti i costi.” Inoltre ci sono una serie di “indicazioni” che integrano questo ed altri valori, in questa lista troviamo concetti etici che in altri sport sono rari, ad esempio: “Rispetta avversari, arbitri o tutti i partecipanti”, e ancora, “Rifiuta imbroglio, razzismo, violenza e droga” e molti altri.

C’è una dimensione che l’ARM ritiene più di altre radicata nel rugby: la solidarietà. Nel gioco del rugby l’avanzamento è garantito dal pronto sostegno dei compagni di squadra. L’aiuto nel gioco insegna la solidarietà nella vita e fuori dal campo. Nel Rugby l’agonismo individuale cede il passo al bene del gruppo, dove la grinta del singolo si compone e si fonde a quella degli altri, traducendo le capacità di tutti nel bene della squadra. Questo aspetto formativo, aspira a quella finalità che sta a cuore alle comunità sane, educare alla socializzazione, alla coesione e al rispetto democratico degli altri e delle regole. Per questo il rugby ha le potenzialità per svolgere un ruolo educativo e formativo per quei giovani che faticano a trovare modelli di riferimento adeguati. E se è vero che “il rugby è uno sport da muratori con tre lauree e di poeti incantati di fronte all’anello di Möbius.” forse lo si deve anche a tutti questi valori che, volenterosi allenatori e dediti dirigenti ,si impegnano a promuovere in fangosi, umidi e spelacchiati campi di periferia. La bellezza di questo sport è paragonabile a quella di una contadina prosperosa che ritornando dalla campagna recita a memoria poesie di Leopardi.

↑ BACK TO THE TOP ↑